LE FONDAZIONI
ECOLOGICHE & AMAGNETICHE

"Chi ben comincia è a metà dell'opera" - non è solo un detto, è un principio che vale per ogni progetto che si rispetti, indipendentemente dall'ambito e dall'argomento: gettare le basi giuste per proseguire con più facilità il lavoro. Nella costruzione di una casa, prima di scegliere la struttura portante, è fondamentale analizzare il terreno e riflettere sulle fondazioni che hanno la funzione di distribuire il peso della costruzione sul sottofondo e fare in modo che qualsiasi assestamento spontaneo irregolare dello stesso, non influisca sulla casa.

HRE propone 3 tipi di fondazioni:

A- TERRENO CON BUONE CAPACITÀ PORTANTI
Fondazione con scavo a sezione obbligata di larghezza variabile della profondità di circa 100-120cm e riempimento con vari stati di sabbia e ghiaia per garantire la ripartizione del carico. Sopra alla fondazione viene posata la trave sulla quale viene fissato il telaio strutturale.


B- TERRENO ARGILLOSO SENZA INFILTRAZIONI
Scavando per la profondità di circa un metro l'intera area, si rende portante il terreno aggiungendo strato per strato la calce naturale, che viene poi compattata. Nel perimetro della zona stabilizzata viene alloggiata la trave in acciaio per il fissaggio del telaio.


C- TERRENO DIFFICILE CON CATTIVE CARATTERISTICHE MECCANICHE
Si esegue una palificazione alla profondità necessaria e si riempiono i pali del diametro di 60cm con ciottoli a grande granulometria ben pressati. Sui pali viene messa in opera una trave in calcestruzzo e una superiore trave per il collegamento del telaio.




Componenti "Fondazioni ecologiche - amagnetiche"
  • a - Strati di ghiaia stabilizzata e sabbia (tipo Macadam) in trincea
  • b - Fondazione continua in acciaio amagnetico e zincato
  • c - Calcestruzzo
  • d - Travi in GFRP (Glass Fiber Reinforced Polymer)
  • e - Orditura strutturale in GFRP con isolamento idraulico - termico
  • f – Barriera anti-Radon
  • g - Listello in legno massiccio
  • h - Isolante in canapa 40Kg/mc
  • i - Piano di calpestio in tavolato
  • j - Feltro fonoassorbente - anticalpestio in juta
  • k - Pavimento di finitura


Le fondazioni "ecologiche" a ridotto contenuto di cemento armato vengono realizzate mediante profili alleggeriti in acciaio amagnetico e zincato, accoppiati e collegati mediante unioni bullonate, posati su elementi di ripartizione del carico in ghiaia stabilizzata e sabbia (tipo Macadam), realizzati in trincea.

Come mai un ritorno a questi sistemi antichi, alle fondazioni in trincea? Sono sistemi collaudati da secoli: le strade romane ancora esistenti oggi, i palazzi medioevali in tutte le città italiane sono un valido esempio perché costruite su fondazioni in trincea, riempite da un insieme di pietre locali di varie dimensioni a seconda delle esigenze.
Le fondazioni di questo tipo si caratterizzano per l’estrema leggerezza, rigidezza, capacità drenante, praticità in fase di scavo e per il fatto di costituire un vero e proprio sistema di attenuazione sismica in grado di diminuire l’entità dell’energia trasmessa all’edificio in caso di terremoto.

La parte interna della struttura di fondazione viene completata con un vespaio areato messo in collegameno con l’esterno mediante tubi passanti nell’anima dei profili in acciaio e prese d’aria opportunamente predisposte lungo l’asse nord-sud per favorire l'evaquazione del gas Radon.
Eventuali massetti di fondazione vengono realizzati con conglomerato di calce naturale, armati con reti in fibre di vetro.

In "ordinarie" condizioni geologiche, si prevede l'uso di conglomerato cementizio con quantità mediamente inferiori del 50% rispetto alle comuni fondazioni. Ugualmente i muri controterra dei locali seminterrati ed interrati hanno ridotto calcestruzzo e non contengono armature sensibili all'interferenza dei naturali campi magnetici terrestri.

SOLAIO DI TERRA

Le travi metalliche di fondazione sono predisposte per gli attacchi delle strutture verticali, siano esse in acciaio o in legno. Su di esse viene realizzato il solaio composto di travi e pannelli in pultruso di fibra di vetro GFRP, materiale dalle impareggiabili caratterische di resistenza e durabilità in condizioni ambientali estreme (contatto con terreno, alcali, agenti atmosferici).
Il solaio, totalmente schermato al passaggio del gas Radon, si completa con una serie di listelli in legno e strati in fibra di canapa - canapulo - sughero, al fine di escludere qualsiasi ponte termico e creare l'alloggio per eventuali tubazioni e cavi di servizio.
Il tavolato in legno grezzo si presta per la realizzazione di superfici continue in pastellone di argilla, calce naturale e/o l'applicazione del parquet di legno massiccio, tutti trattati esclusivamente con oli naturali.


Contattaci
Richiedi un progetto

Operiamo senza costi aggiuntivi sull'intero territorio nazionale e non solo.
Siamo a disposizione per seguirvi attraverso tutte le fasi, dall'acquisto del terreno,
alla progettazione personalizzata fino alla costruzione.
Offriamo i nostri servizi di Progettazione Bioetica™ anche a tecnici e professionisti del settore.


TRATTAMENTO DATI
I Suoi dati sono trattati ai sensi e nel rispetto del D. Lgs. 196/2003 per gestire la Sua richiesta di informazioni al fine di fornirLe le indicazioni a riguardo nonchè per inviarLe promozioni e/o altre informazioni riguardanti le nostre attività o quelle dei nostri partner. I Suoi dati verranno trattati in forma scritta e/o supporto magnetico/elettronico e con l'osservanza di ogni misura cautelativa della sicurezza e riservatezza prevista dalla normativa vigente. Titolare del trattamento è HRE Greenbuilding. In qualsiasi momento potrà consultare, rettificare, aggiornare o cancellare i suoi dati scrivendo a HRE Greenbuilding, Via VIII settembre, 43 53045 Montepulciano - SIENA, indirizzo mail info(at)hregreenbuilding.com.

Accetto *  
Sede legale

HRE Green Building srl unip.
Via VIII Settembre, 43
53045 Montepulciano - SIENA
C.F. e P.IVA 01350060529
Cciaa/Rea: SI/140560
Tel: (+39) 0578 708618
Email
info@hregreenbuilding.com
Social networks